Crea sito

Recensione: Lupin III – L’Avventura Italiana

Un buon esordio per il ladro più famoso del mondo con 1.3 milioni di fan incollati al televisore!

Lupin III Avventura ItalianaIeri su Italia 1 “Lupin III – L’avventura italiana” in anteprima mondiale ha ottenuto 1 milione 338 mila spettatori (6.6% di share) nel primo episodio, 1 milione 16 mila (5.08%) nel secondo, 983 mila (5.5%) nel terzo e 896 mila (6.25%) nel quarto. Si direbbe un buon esordio per il ladro uscito dalla penna di Monkey Punch e che ritorna in televisione dopo quasi 30 anni di assenza dall’ultima serie televisiva dedicatagli, non tenendo conto della serie “La donna chiamata Fujiko Mine” incentrato sulla figura femminile principalmente.

Sinceramente ho trovato sgradevole la messa in onda precedente del film Hulk che ha sforato con gli orari e ha fatto partire questo esordo con il ritardo, ma la puntualità non è di casa Mediaset.

Ma venendo alla serie televisiva si è subito partiti con la tanto contestata sigla di apertura, scritta e cantata da Moreno feat. Giorgio Vanni su cui non mi dilungherò. Il primo episodio come già si era capito da tempo, si apre con il famoso invito recapitato a Zenigata e che riguarda il matrimonio tra Lupin III e Rebecca Rossellini nello Stato della Serenissima Repubblica di San Marino. Ma Zenigata sa che dove si trova Lupin si trova un tesoro e tranquilli non si può essere di certo! Infatti scopo di Lupin è quello di rubare il tesoro nazionale di San Marino. Ad affiancarlo non mancano il fidato Jigen, Goemon e Fujiko, anche se quest’ultima sospetta pur non essendo a conoscenza del piano… Il secondo episodio vede Lupin aiutare Mauro Brozzi, attaccante della squadra di calcio del San Marino, che viene ricattato dall’imprenditore mafioso Riccardo Mondini con delle cartelle cliniche secondo le quali il calciatore risulta dopato: si scoprirà poi che Brozzi faceva uso di doping per ovviare alla cecità del suo occhio destro. Lupin e la sua banda allora rubano le cartelle cliniche dalla dimora del mafioso, permettendo così al calciatore di disputare la finale del campionato…. Il terzo episodio la banda di Lupin, intenzionata a rubare l’antica collana della regina Maria Antonietta, viene tenuta sotto sorveglianza dai servizi segreti britannici dell’MI6. L’agente Nix, incaricato con licenza di uccidere, dà del filo da torcere a Lupin e Jigen, ma non appena egli sta per premere il grilletto contro Lupin, viene interrotto da dei botti piazzati dal ladro stesso nell’hotel dove risiede il principe d’Inghilterra, in visita in Italia dall’amica Rebecca. Nix allora abbandona la missione di eliminare Lupin, giurando che in futuro non l’avrà franca…. il quarto episodio vede Jigen protagonista assoluto in cui prende le parti degli abitanti di una cittadina tenuta sotto scacco dal trafficante di armi Eric…

Lupin III New SeriesQuesta edizione italiana, in anteprima mondiale, a primo impatto sembra ben riuscita, il doppiaggio è di altissima qualità e i doppiatori hanno davvero dato anima ai vari personaggi, sia principali che secondari. Stefano Onofri è la voce di Lupin III, l’ho sentito a proprio agio in questi primi episodi con voce gigionesca e giovanile che ricorda molto i primi Lupin. Vedremo se con i prossimi episodi ci sarà un’evoluzione più dark del personaggio con toni più cupi; Alessandro Maria d’Errico è la voce di Daisuke Jigen, la new entry e sicuramente il più atteso tra tutti, perché sostituisce lo storico Sandro Pellegrini venuto a mancare l’anno scorso. Lo si è già potuto apprezzare nella serie tv “La donna chiamata Mine Fujiko” e nel crossover “Lupin Terzo vs Detective Conan” e qui si riconferma come scelta valida in quanto da al personaggio una ventata di freschezza giovanile e di aria più da killer, speriamo che quando Jigen avrà la sigaretta mentre parla ci sia quel tocco che lo contraddistingue; Antonio Palumbo è la voce di Goemon Ishikawa XIII, parla poco ma è sempre molto spirituale quando doppia il samurai; Alessandra Korompay è la voce di Fujiko Mine, la sua voce è sempre come un canto di sirena non si può fare a meno di ascoltarla; Rodolfo Bianchi è la voce di Zenigata, la sua è una voce unica che dà autorità all’ispettore dell’Interpol, una sicurezza; Gaia Bolognesi è Rebecca Rossellini, forse tutti voi la conoscerete perché è la nuova voce di Bart Simpson ma devo dire che con il personaggio mi è piaciuta con quel tono da ragazzina viziata che vuole tutto quello che le piace; Fabrizio Pucci è l’agente MI6 Nix, voce di grandi attori di Hollywood come Hugh Jackman e Richard Armitage non ho nulla da dire su una voce come la sua…

Lupin III Avventura ItalianaLe animazioni di questa nuova serie tv sono fantastiche tutti i dettagli sono accurati senza lasciare sbavature, come se i disegnatori avessero lavorato giorno e notte su foto scattate in HD di ogni luogo da riprodurre. I personaggi sono ben realizzati e ricordano molto la prima serie televisiva, in modo particolare Zenigata con i suoi modi di comportarsi nei confronti di Lupin III. Il nuovo look del protagonista piace molto con il nuovo colore di giacca blue e la cravatta rossa, Jigen resta sempre lo stesso non muta il suo look come nel film a lui dedicato “La lapide di Daisuke Jigen”, Goemon invece cambia anche lui colori e veste un rosa che non gli sta poi tanto male, anche se potrebbe vestirti in “abiti civili” di tanto in tanto, Fujiko invece in questa nuova versione mi ha dato l’impressione di aver perso un po di femminilità nel “fisico” trovandola poco aggraziata come siamo abituati a vederla, Rebecca è la vera new entry di questa stagione, personaggio giovane che mette veramente in difficoltà Fujiko rubandogli Lupin addirittura sposandolo!

In conclusione se dovessi dare un voto un bel 7.5 non lo toglie nessuno. Siamo ancora all’inizio di questa nuova avventura e sicuramente la trama si infittirà con una rete più dettagliata di elementi rispetto a questi primi quattro episodi!

Translate »