Crea sito

Germano Longo

Germano Longo (Poggiardo, 24 maggio 1933) è un attore, doppiatore e direttore del doppiaggio italiano che è stato attivo nel cinema, televisione e fotoromanzi fra gli anni cinquanta e gli anni ottanta.

Biografia

Allievo del Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, si diploma nel 1955. È padre della doppiatrice Germana Longo e come attore cinematografico è stato accreditato anche con gli pseudonimi di Herman Lang e Grant Laramy.

Interprete spesso di b-movie western e storico-peplum, è tuttavia conosciuto anche per le interpretazioni di rilievo, come ad esempio quelle fornite nello sceneggiato televisivoOrlando furioso, per la regia di Luca Ronconi (1974), e nel film I girasoli (1970), dove fu diretto da Vittorio De Sica.

Negli anni sessanta era anche protagonista di numerosi fotoromanzi pubblicati su riviste come Sogno e Luna Park.

Nel doppiaggio ha prestato la voce allo stregone Yen Sid nella saga di Epic Mickey.

Ruoli doppiati

Film d’animazione

  • Mamoo in Lupin III – La pietra della saggezza (1° doppiaggio)
  • Narratore in Fantasia (doppiaggio del 1986)
  • Lucignolo in Pinocchio

Serie animate

  • Fumè in Grisù il draghetto
  • Daisuke Jigen e personaggi vari in Le avventure di Lupin III (1º doppiaggio)
  • Sig. Marlows in Occhi di gatto
  • Comandante Gandal in UFO Robot Goldrake

Serie televisive

  • L’uomo da sei milioni di dollari (1974-1978, voce di Richard Anderson)
  • La grande vallata (1965-1969, voce di Richard Long)
  • Buck Rogers (1979-1981)
  • Il principe delle stelle (1985)

Film

  • La rosa nera (1950, voce di Jack Hawkins nel ri-doppiaggio)
  • Yakuza (1975, voce di Brian Keith)

Direzione del doppiaggio

  • Lupin III – La strategia psicocinetica

Filmografia parziale

  • La grande Savana, regia di Elia Marcelli (1955)
  • Sigfrido, regia di Giacomo Gentilomo (1957)
  • Afrodite, dea dell’amore, regia di Mario Bonnard (1958)
  • La zia d’America va a sciare, regia di Roberto Bianchi Montero (1959)
  • Il terribile Teodoro, regia di Roberto Bianchi Montero (1959)
  • Juke box – Urli d’amore, regia di Mauro Morassi (1959)
  • Le avventure di Mary Read, regia di Umberto Lenzi (1961)
  • Romolo e Remo, regia di Sergio Corbucci (1961)
  • Il terrore dei mari, regia di Domenico Paolella (1961)
  • Io, Semiramide, regia di Primo Zeglio (1962)
  • La vendetta di Spartacus, regia di Michele Lupo (1964)
  • Adiós gringo, regia di Giorgio Stegani (1965, accreditato come Grant Laramy)
  • La lama nel corpo, regia di Elio Scardamaglia (1966)
  • L’urlo, regia di Tinto Brass (1968)
  • I girasoli, regia di Vittorio De Sica (1970)
  • Amore amaro, regia di Florestano Vancini (1974)
  • Permettete signora che ami vostra figlia?, regia di Gian Luigi Polidoro (1974)
  • Extra, regia di Daniele D’Anza (1976)
  • Una vita venduta, regia di Aldo Florio (1976)
  • E noi faremo Karakiri, regia di Francesco Longo (1981)
  • Sceneggiatura in questura, regia di Emanuele Malandrino (2016) – cameo

Televisione

  • La figlia del capitano (1965, sceneggiato televisivo)
  • Le avventure di Laura Storm (1965, episodio Un cappotto di mogano per Joe)
  • Le inchieste del commissario Maigret (1965-1966, episodi L’affare Picpus e La vecchia signora di Bayeux)
  • Luisa Sanfelice (1966)
  • Qui squadra mobile (1973, episodio Il saltafossi)
  • Nero Wolfe (1969, episodio Circuito chiuso)
  • La vita di Leonardo da Vinci (1971, sceneggiato televisivo)
  • E le stelle stanno a guardare (1971, sceneggiato televisivo)
  • Nel silenzio della notte (1977)
  • L’eredità della priora (1980, sceneggiato televisivo)

Fonte

Translate »